Regno Unito



Fotografia scattata a Londra, nei pressi del Quadrant, il 18 maggio 2009

Regno Unito: la bandiera

Fonte: FOTW

La bandiera del Regno Unito, comunemente nota col termine di Union Jack, è la fusione di tre elementi: la croce di San Giorgio (rossa in campo bianco) a rappresentare l’Inghilterra; la croce di Sant’Andrea (bianca decussata in campo blu) a rappresentare la Scozia; la croce di San Patrizio (rossa decussata in campo bianco) a rappresentare l’Irlanda. Si noti che la bandiera non è simmetrica, in quanto nella metà all’asta la croce di Sant’Andrea occupa la posizione superiore, mentre nella metà al battente tale posizione è occupata dalla croce di San Patrizio. Esistono delle norme precisissime sulla costruzione geometrica della bandiera. Esistono versioni di diverse proporzioni, ma le due maggiormente accettate ufficialmente sono la 1:2 e la 3:5.


Storia della bandiera
La bandiera del Regno Unito ha subito una evoluzione nella storia. La prima versione, adottata nel 1606, era infatti simmetrica: una croce rossa di San Giorgio, bordata in bianco, sovrapposta ad una bandiera di Sant’Andrea, blu con l’omonima croce in bianco. Tale soluzione fu scelta per creare una fusione tra le bandiere delle due entità riunitesi, che non stabilisse un ordine gerarchico tra le due entità stesse: l’utilizzo di altre soluzioni (ad esempio, una bandiera in una metà ed una in un’altra), avrebbe comunque portato una delle due entità in posizione d’onore dal punto di vista araldico. L’ingresso nell’Unione dell’Irlanda del Nord, avvenuto nel 1801, rese necessaria l’aggiunta di un simbolo che conferisse pari dignità con le altre due entità, senza però stravolgere il concetto che aveva portato all’adozione della bandiera originaria. Se la croce rossa di San Patrizio fosse stata centrata su quella bianca di Sant’Andrea, quest’ultima sarebbe stata relegate ad un ruolo inferiore, quasi a costituire una bordatura della croce rossa. Perciò, le strisce diagonali furono divise a metà, in modo che la croce di san Patrizio ne occupasse metà, mentre l’altra metà sarebbe rimasta bianca, a rappresentare la Scozia. Peraltro, poiché la Scozia era l’entità più antica tra le due, spettava a lei il posto d’onore, ragione per cui, nella metà all’asta, la croce di Sant’Andrea occupa la posizione superiore, mentre nella metà al battente la situazione è opposta. Un cenno merita anche il nome della bandiera. Col termine jack, infatti, si indica solitamente la bandiera che viene posta sul pennone di prua delle navi da guerra. Inizialmente, la bandiera dell’Unione veniva usata anche con tale funzione, mentre a poppa le navi inglesi battevano un’altra bandiera (la cosiddetta Ensign). Per questa ragione entrò nel linguaggio, prima comune e poi ufficiale, col termine di Union Jack. All’inizio del XX secolo, si cercò di sostituire il termine Union Jack con quello più appropriato di Union Flag, almeno per quanto concerne il linguaggio ufficiale. Tuttavia, nel linguaggio comune, si è sempre continuato, e si continua ancora oggi, ad usare il nome di Union Jack.

Regno Unito: Bandiere regionali
England

Scotland
Wales
Torna all'indice