Bulgaria



Fotografia scattata a Sofia, Palazzo del Parlamento, il 1 luglio 2007

Bulgaria: la bandiera

Fonte: FOTW

Tricolore bianco-verde-rosso, a tre bande orizzontali di eguali dimensioni. Le proporzioni della bandiera sono sempre 3:5, come specificato dalla legislazione, che determina anche con esattezza le varie tonalità dei colori secondo la scala Pantone


Storia della bandiera
La bandiera bulgara, come quella di molti altri stati slavi, è chiaramente ispirata al tricolore russo. All’inizio del XIX secolo, la Russia era l’unico stato slavo indipendente, mentre tutti gli altri stati slavi si trovavano sotto il governo ottomano od austro ungarico. Per questo, tutte queste nazioni adottarono poi bandiere ispirate a quella dell’unica nazione slava indipendente. Nella bandiera bulgara, il blu è stato sostituito dal verde, a simboleggiare la libertà. Il primo tricolore bulgaro fu creato da S. Paraskevov nel 1877, ed utilizzato dalle truppe russo-bulgare nella guerra contro la Turchia. Originariamente la bandiera era caricata con un leone e la scritta BULGARIA in cirillico. Era inoltre tagliata a coda di rondine. In seguito, scritta e leone furono eliminati, e la forma diventò rettangolare. Negli anni del regime comunista, la bandiera era caricata, nel cantone, con lo stemma della Repubblica Socialista di Bulgaria.

Torna all'indice